BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

REDDITOMETRO/ Il “Grande Fratello” che segna il fallimento dello Stato

Pubblicazione:

infophoto  infophoto

Questa guerra ai contribuenti, ai quali si concede la tregua perché si dice che puoi andare a fare il contenzioso prendendo il caffè all’Agenzia delle entrate, e parlando con un funzionario, molto probabilmente del tutto impreparato su quanto si ragiona e con la clava in mano, è a dir poco soverchiante e - diciamola tutta - degna solo di uno Stato totalitario. Noi viviamo in un totalitarismo soft: si sussurra, si blandisce e si disquisisce, ma siamo sempre là, davanti al Leviatano tirannico che ci toglie il respiro. Tutto qua. L’analisi è fatta, anzi non abbiamo neanche bisogno di fare l’analisi, basta guardare i fatti.

Non siamo noi a dover dimostrare di essere evasori, sei tu, Stato, se ce la fai, a dover dimostrare le tue credenziali e carte sulla mia presunta natura di evasore: se così non è, Stato totalitario. Tutto qua. È sufficiente? L’Italia sta diventando un caso di studio, ben oltre le caramelle dolci di Bobbio sulla democrazia con le procedure giuste: se le procedure permettono quanto sopra descritto, le procedure costruiscono le condizioni pratiche e oggettive del totalitarismo di fatto. Di diritto non c’è bisogno, tanto non c’è più, il diritto.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.