BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

ITALIA BOCCIATA?/ Secchi: superati anche da Cipro, ora usiamo il "jolly" dell'Expo

Ancora due anni all'inizio di Expo 2015Ancora due anni all'inizio di Expo 2015

In particolare il Nord Italia gode dello stimolo positivo dell’Expo 2015, che è sinonimo di un fervore di attività dal punto di vista pubblico, sia pure ridimensionate rispetto ai progetti originari. Il fatto stesso di avere una scadenza certa fa sì che la solita tattica del rinvio non possa funzionare. L’Expo è inoltre una colossale operazione di marketing territoriale. Se le cose vanno per il verso giusto, ci saranno dei ritorni positivi anche dal punto di vista della competitività e dell’attrattività del sistema lombardo. L’Expo rappresenta inoltre uno stimolo per le attività imprenditoriali. Numerose aziende stanno sviluppando dei progetti per inserirsi in questo processo, sviluppare nuovi business e trarne profitto. Nei limiti del possibile, in Lombardia esiste anche una ragionevole stabilità politica e non manca certo la voglia di fare.

 

Dalla classifica sulla competitività emerge però che la Lombardia è ormai fuori dalla “Banana blu”…

Si tratta soprattutto di una conseguenza della situazione nazionale. La Lombardia ha inoltre attraversato una crisi che ha inciso di più rispetto al resto del Paese, proprio perché è una regione che più di altre dipende dall’economia di mercato. Siamo però di fronte a numerosi segnali anche di tipo positivo, e ciò rende possibile guardare al futuro con maggiore fiducia. Senza però addormentarsi, ma focalizzando l’attenzione, dandosi da fare e tenendo la barra del timone nella giusta direzione.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.