BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IMU/ Due mosse per far volare la "riforma" (a metà) di Letta

Pubblicazione:domenica 1 settembre 2013

Enrico Letta (Infophoto) Enrico Letta (Infophoto)

La locazione quale risposta alla domanda delle fasce deboli è un tema che racchiude la richiesta di certezze da parte dei proprietari privati, che vanno incentivati, anziché vessati (vedi la riduzione della cedolare secca dal 19 al 15 per cento per i canoni concordati) e garantiti per quanto riguarda modalità e tempi degli sfratti. In quest’ottica anche le seconde case, spesso ritenute più un bene da colpire che da valorizzare, rappresentano un’opportunità di sviluppo in chiave turistico-ricettiva, a beneficio del territorio e della comunità. 

Di pari passo va rimessa in moto la fiducia all’acquisto della casa, anche a partire dal messaggio positivo diffuso recentemente dagli istituti di credito, che stanno registrando buone performance di utili. A tal proposito leggiamo positivamente lo stanziamento di 2 miliardi di euro annunciato dal ministro Maurizio Lupi per il sistema bancario per la concessione dei mutui. 

Complessivamente, dall’osservatorio di Eire Expo Italia Reale Estate quale manifestazione di riferimento per il sistema immobiliare del Paese, gli interventi annunciati dal Governo si inquadrano nella direzione corretta di una vera valorizzazione del patrimonio. La stella polare non può che essere quella della riduzione dei costi fiscali e dell’attrazione degli investimenti, perché, al contrario, la penalizzazione del settore produrrebbe una ulteriore contrazione del mercato con effetti scoraggianti per l’intera economia. 

C’è da augurarsi che nessuna logica individualistica o di parte deprima questo percorso verso la ripresa. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.