BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPREAD/ Deaglio: il "trucco" della Spagna per superare l’Italia

Pubblicazione:

Mariano Rajoy (Infophoto)  Mariano Rajoy (Infophoto)

Abbiamo sommato un male di lungo periodo, il lento declino delle nostre presenze in settori importanti come l’elettronica, alla crisi che ci è piombata addosso. Ora, rispetto alla crisi, forse siamo giunti alla fine: tutti gli indicatori produttivi sono vicini allo zero, mentre in alcuni comparti ha iniziato a ricomparire il segno più. Tuttavia, il male di fondo resta: siamo privi di una politica industriale.

 

Il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco ha detto che la recessione ci ha salvato dal default. Cosa ne pensa?

Credo che sia così. I media non hanno mai valutato appieno la drammaticità della situazione che si era creata alla fine del governo Berlusconi. Per semplificare: l’Italia deve restituire ogni anno circa 300 miliardi di euro di debito, ovvero circa uno al giorno. E, ogni giorno, per restituire un miliardo di debito, va sui mercati, e ne chiede un altro (vanno intese in questo senso le aste di titoli). Era successo che, improvvisamente, nessuno voleva più prestarci un miliardo al giorno. Non ci restava che fare default o tagliare radicalmente le spese bloccando comunque la vita del Paese. Tutto questo è stato superato. Un miliardo al giorno, ora, ci viene prestato senza particolari problemi. E a un tasso che è da Paese normale, seppur si avvicina al limite alto. Se poi l'Italia deciderà di voler aprire una crisi politica o varare provvedimenti che introducono spese aggiuntive, tutto si deteriorerà di nuovo. 

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.