BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INTERCETTAZIONI/ Spunta anche una telefonata tra Angelino Alfano e Salvatore Ligresti

Pubblicazione:martedì 14 gennaio 2014

Angelino Alfano (InfoPhoto) Angelino Alfano (InfoPhoto)

Dagli atti dell’inchiesta della Procura di Milano sulla vicenda Fonsai in cui risulta indagato Salvatore Ligresti, spunta una telefonata tra l’immobiliarista e il ministro dell’Interno Angelino Alfano. Il colloquio è avvenuto il 28 maggio del 2011 e dura quasi due minuti e mezzo, durante i quali i due prendono accordi per un incontro a cena in un albergo romano e parlano anche di una casa, sempre nella capitale, che Ligresti dovrebbe dare in affitto a dei collaboratori dell'allora Guardasigilli. La telefonata inizia con Alfano che chiede al suo interlocutore quante persone saranno presenti alla cena. Ligresti fa sapere che avrebbe invitato il figlio e la figlia ma non la moglie che si era dovuta intrattenere a Milano. L'attuale leader del Nuovo Centrodestra ha replicato chiedendo se alla cena sarebbe dovuto andare da solo oppure accompagnato da moglie e un amico. L'ingegnere ha fatto sapere di aver prenotato una tavolata grande, Infine la chiacchierata tra i due si conclude con una battutta sulla casa che l'immobiliarista avrebbe dovuto mettere a disposizione degli amici dell'allora Guardasigilli che si sarebbero dovuti trasferire a Roma. La telefonata, depositata agli atti nell'ambito della chiusura indagini sull'inchiesta Premafin (la società attraverso la quale la famiglia Ligresti controllava Fonsai), non è comunque considerata penalmente rilevante.



© Riproduzione Riservata.