BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ Italia, la "catastrofe" che nemmeno Draghi può evitare

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Mario Draghi (Infophoto)  Mario Draghi (Infophoto)

L’Italia in questo momento è il vaso di coccio con un’economia troppo grande per essere salvata, troppo fiacca per farcela da sola e troppo fragile per reggere una nuova ondata di austerità come quella prevista dal Fiscal compact. L’indebolirsi progressivo della Francia non sarà d’aiuto: non vale il detto mal comune mezzo gaudio. Il governo francese verrà spinto, sotto l’ondata di un’opinione pubblica sempre più euroscettica, a cercare una soluzione per proprio conto riesumando il fantasma del “moteur” franco-tedesco. Enrico Letta sa di storia, ma è troppo occupato a guardarsi i fianchi dal movimentismo renziano: non ha né il tempo né la testa per pensare a qualche contromisura. Sia chiaro, non è facile trovare una soluzione.

I più realisti sostengono che non ci sono alternative, non resta che ingoiare altri calici amarissimi. Ma senza dubbio questo è il passaggio decisivo del 2014. Peccato che il teatrino mediatico-politico discuta d’altro.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.