BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GEO-FINANZA/ Lo scontro Usa-Germania che passa per Deutsche Bank

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

D’altra parte, nel luglio scorso il Wall Street Journal pubblicava un articolo ricordando la lunga lista di “litanie e seri problemi in relazione alle operazioni della Deutsche Bank negli Usa, incluso l’inaffidabilità del sistema di reporting, come anche certificato dall’auditor Kpmg, e la debolezza dei suoi sistemi informatici”. Non proprio delle lusinghe per una banca così grande! Nel settembre scorso, la Deutsche Bank è stata condannata dai regolatori del Regno Unito e degli Usa per aver manipolato il Libor (un indice per gli scambi monetari interbancari) e la procedura di definizione delle ammende è in corso almeno fino al 2015.

La banca ha già accantonato la somma di 7,8 miliardi di euro per il 2014 e ne ha stanziati altri 3 per il 2015. Tuttavia, ciò che preoccupa sono le attività investigative in corso da parte del Dipartimento della giustizia americano, della U.S. Commodity Futures Trading Commission e della Uk Financial Conduct Authority. Attività investigative che mantengono alto il “ricatto” americano sugli europei, come ebbe a dire piccato il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius, dopo la multa a Bnp Paribas. Questo spiega abbastanza del comportamento tedesco rispetto all’eurozona, all’Ue, agli Usa e alla Russia. Il proiettile è in canna e un errore di valutazione potrebbe essere fatale per la Germania.

 

(1- continua)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.