BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPILLO/ Così i Tar possono far "sprecare" 10 miliardi all'Italia

Infophoto Infophoto

Congiuntura e riforme strutturali sono due elementi in qualche modo complementari. In questa fase del ciclo economico con le sole riforme strutturali non andiamo avanti. Sostenere nel breve la ripresa dell’economia significa agire sulla leva fiscale, in particolare sull’Irap, e sulla ripresa del credito bancario. Bisogna poi garantire le condizioni perché nel medio periodo ci siano ritorni interessanti da un punto di vista della crescita degli investimenti. Ben vengano da questo punto di vista gli investimenti in strade, collegamenti per l’energia, banda larga e interconnessione europea.

 

L’Italia riesce a usare adeguatamente i fondi Ue?

Noi non riusciamo a usarli bene, e la colpa è interamente italiana. Campania, Calabria e Sicilia sono le uniche tre Regioni europee su 256 che non hanno ancora presentato i piani operativi regionali a Bruxelles. Non vanno cambiate le regole Ue, va cambiata la classe dirigente che amministra le nostre Regioni. Queste ultime sono solo centri di spesa fuori controllo che hanno aggiunto un livello di burocrazia e di complessità che mostrano a tutti come il federalismo italiano sia clamorosamente fallito.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.