BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RIFORMA DEL CATASTO/ Imu, Tasi e tasse sulla casa: si pagheranno al metro quadro

Pubblicazione:martedì 11 novembre 2014

(Infophoto) (Infophoto)

RIFORMA DEL CATASTO: IMU, TASI E TASSE SULLA CASA: SI PAGHERANNO AL METRO QUADRO - Arriva la rivoluzione del catasto. Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera definitivo al decreto legislativo che provvede al riassetto degli estimi per il pagamento dei tributi sulla casa: arriverà un complesso algoritmo per calcolare la rendita (a partire dai redditi di locazione medi, mentre non verranno più presi in considerazione i vani) e stanare le case fantasma. La rivalutazione delle rendite e il mega censimento di circa 62 milioni milioni di immobili vedrà il ritorno delle (107 in totale) commissioni censuarie, che avranno il compito di visionare il calcolo delle rendite catastali e passare ai raggi X tutte le dichiarazioni, intercettando tutti i dati a disposizione. In sintesi, la novità principale della misura consiste nel fatto che le tasse sull’abitazione si pagheranno al metro quadro (e non più, come già anticipato, in base ai vani). Il punto di riferimento sarà dunque il valore di mercato fissato dall’Osservatorio Immobiliare dell'Agenzia delle Entrate: da qui verrà elaborato l’algoritmo per calcolare la rendita, che (partendo dai redditi di locazione medi) terrà dunque conto della posizione e delle caratteristiche. Il provvedimento non è ancora attivo e per la sua entrata in vigore reale serviranno ancora dai tre ai cinque anni: i tasselli che mancano sono i decreti attuativi per stabilire l’algoritmo e quello relativo al calcolo degli ambiti territoriali.



© Riproduzione Riservata.