BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOTIZIE MPS/ In Borsa chiude a +2,05%. Contestati 284 milioni di mancati pagamenti al Fisco

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

MPS NEWS Piazza Affari chiude l'ultima seduta della settimana con un rialzo dello 0,97% e Mps mette a segno un +2,05%, mettendosi in evidenza tra i titoli bancari del listino principale (dove brilla anche il +2,44% di Unicredit). Intanto Mps rischia di dover pagare un conto salato alla Guardia di Finanza, che ha concluso un’indagine su Mps Immobiliare, dalla quale emergono due contestazioni (una Iva e una Ires) negli anni 2008 e 2009. Rocca Salimbeni dovrebbe al Fisco 284 milioni più interessi. Ora la società dovrà fornire dei chiarimenti per evitare l'accusa di elusione fiscale. 

MPS NEWS Quando mancano poche ore alla chiusura, Piazza Affari è in rialzo dello 0,4% e Mps continua a guadagnare più della media del listino principale, facendo segnare un +1,4%.

MPS NEWS Piazza Affari parte in lieve rialzo, e anche Mps comincia bene l’ultima seduta della settimana, con un +1,2%. Più deboli le altre banche, alcune persino in territorio negativo. Intanto si riaccende la polemica sugli stress test europei. La Banca d’Italia ha infatti fatto sapere che l’Asset quality review è stato dieci volte più pesante sul credito rispetto ai titoli derivati. In particolare, gli aggiustamenti riguardanti i crediti sono stati di 43 miliardi, mentre quelli legati a titoli illiquidi e derivati a 4,6, per tutte le banche dell’Eurozona esaminate. Inoltre, per le banche italiane l'impatto dell'Aqr sui portafogli di credito è stato doppio rispetto alla media europea.

< br/>
© Riproduzione Riservata.