BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA E POLITICA/ Sapelli: i "tre zeri" che aiutano la Germania a frenare l'Italia

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Non vi è dunque speranza? La forbice delle utilità tra le due Europe è dunque destinata ad allargarsi sino al punto da mandare in frantumi l’Europa intera? Rimane un’ultima speranza: come sempre gli Stati Uniti d’America, oggi come ieri. Mi ha colpito la dichiarazione di Mitch McConnell, appena eletto senatore del Kentucky e capo dei Repubblicani nell’Alta Camera che ha dedicato la sua prima dichiarazione alla politica commerciale di Obama. L’ha definita troppo timida, priva di risultati, tanto sul versante del Pacifico quanto su quello dell’Atlantico, che a noi europei interessa eccome!

Ecco che torna già in gioco il Trattato Transatlantico tra Ue e Usa ed è chiaro che quel trattato non si potrà mai siglare con un’Europa che va verso la deflazione e la recessione che ne consegue. Le conseguenze delle elezioni nordamericane giungono così in Europa e sono l’unica vera speranza che può sorreggere sia Draghi che l’Europa. Die junge Nation dovrà rapidamente invecchiare e giungere a una maggiore saggezza. E la saggezza, lo sappiamo, porta con sé l’equilibrio, non il dominio.

Forse piuttosto che ai tre zeri a questi grandi temi dovremmo tornare a guardare. Senza grandi orizzonti nessuna crescita: zero o non zero.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.