BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA E POLITICA/ Sapelli: i "tre zeri" che aiutano la Germania a frenare l'Italia

Pubblicazione:domenica 16 novembre 2014

Infophoto Infophoto

Adesso sorge un nuovo mood, ossia una moda per giornalisti economici ed economisti rockstar à la Piketty, pour nous entendre! È l’economia “000”: zero crescita, zero inflazione, zero interessi. È l’economia dell’equilibrio perfetto, dove tutto rotola in equilibrio, appunto. È la trappola della liquidità e della sindrome giapponese. È la malattia più grave: la deflazione!

Il popolo si difende dai tre zeri. I depositi bancari globalmente intesi non si abbassano ma crescono, gli investimenti dei risparmi in azioni rimangono stabili perché sono di imprese parapubbliche, ossia l’invenzione prodoamatiana della trasformazione degli enti pubblici economici in società miste quotate per rastrellare risparmi e valorizzare la rendita degli azionisti non pulviscolari e, soprattutto, dei top manager stockoptionisti. Il popolo non spende e spera che tutto costerà ancor meno e non investe. Risparmia e tutto rimane fermo: ecco la trappola della liquidità. Sono le sabbie mobili, non i tre zeri!

Un’economia che non prevede investimenti per il mercato interno perché la domanda interna non riparte. Un’economia che non fa la mossa del cavallo come la vecchia doppietta in auto, ossia stimolare gli investimenti pubblici e privati che siano contestuali alla riattivazione della domanda. Un’economia siffatta è l’economia del lento suicidio: accomodatevi, ma è la morte....

Renzi dà a sprazzi notizie di voler far risorgere il Lazzaro dell’economia italiana. Ma poi il patibolare viso padoaniano lo impietrisce come la medusa e allora dimentica gli insegnamenti nordamericani. Ma sono ordini e il ragazzo fiorentino degli ordini se ne dimentica. Eppure la fine fatta fare a un Berlusconi troppo debole coi tedeschi così da far disinnamorare di sé gli Usa dovrebbe ricordargli che chi non risica non rosica. Deve portar a casa - come si dice - qualcosa dal semestre europeo. Orsù, sennò si mette assai male!

Infatti, ora il conflitto interno all’Eurozona si sta disvelando. E il simbolo di questo conflitto è il valore da dare alla moneta unica nel sistema dei prezzi ormai sovranazionale e non più governato dalle vecchie sovranità statuali precedenti l’euro. Colpisce l’ondata di critiche che viene dalla Germania in occasione del drastico abbassamento dei tagli di interesse. Tutta la Germania che è istituzionalmente costruita su una possente architettura di società intermedie (associazioni di risparmiatori, di consumatori di assicurati e di assicuratori, di piccoli e grandi banchieri, di forti e deboli risparmiatori, ecc.), tutta la possente Germania costruita sul sistema cetuale glorificato da Hegel nei suo scritti sulla Costituzione tedesca, tutta la Germania è insorta.


  PAG. SUCC. >