BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOTIZIE MPS/ In borsa chiude a -2,15%. Draghi: eviteremo rischi nel settore bancario

Pubblicazione:giovedì 20 novembre 2014 - Ultimo aggiornamento:giovedì 20 novembre 2014, 17.37

Infophoto Infophoto

MPS NEWS Piazza Affari riesce a ridurre le perdite e chiude la penultima seduta della settimana in calo dello 0,88%. A perdere di più, sul listino principale, sono le banche e Mps lascia sul terreno il 2,15%. Intanto Mario Draghi ha detto che la Bce, con il nuovo ruolo di supervisore unico, proteggerà l'economia dell'Eurozona evitando rischi eccessivi nel settore bancario. 

MPS NEWS Piazza Affari si muove in territorio negativo. E molte volte quando ciò avviene a soffrire di più sono i titoli bancari. E in effetti stanno facendo segnare cali piuttosto consistenti. I dati macroeconomici usciti questa mattina non sono affatto incoraggianti sulla ripresa economica e di conseguenza anche gli istituti di credito ne risentono, visto che aumenta il rischio di non vedersi restituiti i prestiti concessi. E così se il Ftse Mib cede l'1,4%, Mps cede il 2,3%. Ma va peggio per altri titoli, come Bper (-3,5%), Banco Popolare (-3,8%), Bpm (-3,4%) e Ubi Banca (-3,2%).

MPS NEWS Vedremo se oggi Mps in Borsa riuscirà a chiudere in positivo. Per il momento la giornata è iniziata piatta: in linea con il Ftse Mib, il titolo di Montepaschi è sostanzialmente in parità a quota 0,675 euro. Serviranno probabilmente delle notizie o dei rumors su Rocca Salimbeni per poter vedere smuoversi verso l’alto le quotazioni, oppure ci vorrà qualche evento che vada al di là di Siena e dell’Italia stessa, capace cioè di far muovere verso l’alto tutto il listino, come potrebbe essere una qualche dichiarazione importante di Mario Draghi. Staremo a vedere, la giornata è solo all’inizio



© Riproduzione Riservata.