BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PRIVATIZZAZIONI/ Enel e Ferrovie, i "falsi miti" da sfatare

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Bisogna vedere in primo luogo la natura del privato. Tutte le volte che lo Stato ha privatizzato una società, poi la sua gestione è peggiorata. I servizi erogati sono cioè diminuiti e la forza lavoro è stata ridotta in modo drastico. Il privato aumenta i suoi utili spremendo la società il più possibile, fornendo servizi minori a costi maggiori, ma soprattutto cerca di “cannibalizzarla”, cioè di vendere degli asset alla concorrenza.

 

Se Ferrovie passasse in mano a un privato i biglietti costerebbero di più?

Con le ferrovie italiane in mano a un azionariato privato il biglietto costerebbe di più e il servizio sarebbe peggiore.

 

Ma non ci si lamenta sempre dei treni in ritardo e delle poste che non funzionano?

Non lo metto in dubbio. Ma non dobbiamo illuderci che con un privato le cose migliorerebbero. Nel settore dei trasporti ferroviari esistono già degli operatori privati, ma coprono solo le tratte più remunerative. Se un privato andasse a servire tutte le piccole stazioni, perderebbe probabilmente più di Trenitalia. Un conto è coprire la tratta Roma-Milano, ben altro discorso per quelle di centri e zone meno popolate.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
23/11/2014 - Privatizzazioni (delfini paolo)

Grazie di cuore al Prof Rinaldi, una delle poche coraggiose voci controcorrente in merito alla questione delle privatizzazioni.