BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA E POLITICA/ Italia e Ue, le "pagelle" dopo il semestre di Renzi

Matteo Renzi (Infophoto)Matteo Renzi (Infophoto)

Vengo così al secondo punto. Il ghigno sprezzante di Juncker, che ha insultato italiani e francesi ripetutamente, rivela nervosismo e preoccupazione oltre che una maleducazione intrinseca che rende manifesto il degrado culturale delle marionette dei gruppi dominanti europei di cui Juncker è un preclaro rappresentante. Ma questo rivela che, per merito di Renzi e del suo governo, è cominciata una lotta per l’egemonia culturale sulla politica economica europea.

Questo richiama tutti a doveri non conformistici e a quella laica virtù che, se uno non ce l’ha, non se la può dare: il coraggio, il manzoniano coraggio.

© Riproduzione Riservata.