BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BORSA ITALIANA/ Piazza Affari, crolla Saipem dopo l'addio a South Stream: spread ancora giù (oggi, martedì 2 dicembre 2014)

L'andamento della Borsa italiana oggi, martedì 2 dicembre 2014. Precipita il titolo Saipem a Piazza Affari dopo lo stop della Russia al progetto South Stream, scende lo spread

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

BORSA ITALIANA OGGI: PIAZZA AFFARI, CROLLA SAIPEM DOPO L'ADDIO A SOUTH STREAM (MARTEDÌ 2 DICEMBRE 2014) - Precipita il titolo Saipem a Piazza Affari dopo lo stop della Russia al progetto South Stream, la costruzione del gasdotto (a cui partecipa anche Eni al 20%) che avrebbe dovuto trasportare il gas russo in tutta Europa evitando l'Ucraina. E’ stato lo stesso Vladimir Putin ad annunciare l’interruzione del progetto, "considerato l'atteggiamento poco collaborativo della Bulgaria e di tutta la Commissione Europea". Fino a poco fa il titolo Saipem mostrava una flessione di oltre 8 punti percentuali (8,44%) a 10,3 euro, mentre Eni guadagna un punto. Scende ancora lo spread, il differenziale tra il Btp italiano a dieci anni e il Bund tedesco attualmente a 128 punti base (ieri aveva chiuso a 129 con rendimento al 2,02%). Gionata negativa anche per il settore del lusso, con Tod's in calo dell'1,51% e Salvatore Ferragamo giù dello 0,83%. Bene ancora YOOX che fa invece registrare +0,86%. Momento stabile anche per i titoli bancari, in particolare Unicredit (+0,78%) e Banca Popolare dell'Emilia Romagna (+0,64%). E mentre i mercati rimangono in attesa delle misure che la Banca centrale europea annuncerà giovedì per sostenere l'economia europea, Eurostat fa sapere che a ottobre i prezzi alla produzione industriale sono scesi dello 0,4% nell'area Euro e dello 0,5% nell'Unione.

© Riproduzione Riservata.