BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOTIZIE MPS/ In borsa chiude a -6,88%. Sofferenze bancarie verso un calo

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

MPS NEWS Mentre Piazza Affari chiude con un rialzo dello 0,48%, Mps vive una delle sue giornate peggiori, arrivando a toccare il suo minimo storico a 0,457 euro ad azione, salvo poi risalire a 0,464 nel finale e incassando così un -6,88%, nonostante sul titolo viga ancora il divieto di vendita allo scoperto. Intanto l'Abi stima che le sofferenze lorde delle banche operanti in Italia si attesteranno al 18,4% nel 2014, per poi calare all'11,2% nel 2015 e al 5,6% nel 2016.

MPS NEWS Per Mps quella di oggi è una giornata da dimenticare. Mentre Piazza Affari guadagna lo 0,38%, il titolo di Montepaschi è stata sospesa per eccesso di ribasso e, tornata agli scambi, è arrivata a perdere il 7,4%, toccando così un nuovo minimo storico. Poco fa una nuova sospesione al ribasso, con un picco negativo che si avvicina ai 46 centesimi ad azione. Diversi gestori e analisti sono stati interpellati dalle agenzie di stampa e sembra che a far crollare il titolo possa aver contribuito anche un'intervista che il Presidente di Mps, Alessandro Profumo, ha rilasciato a un giornale austriaco, nel corso della quale ha dichiarato che non esistono trattative con fondi cinesi. Dunque pare che Mps debba affrontare da sola il proprio destino e l'assenza di un cavaliere bianco non piace proprio ai mercati.

MPS NEWS Se la settimana per la Borsa è cominciata bene con un’apertura in rialzo, lo stesso non si può dire per Mps, che dopo 30 minuti cede già il 4,3%, mentre le altre banche sul listino principale sono tutte in positivo. In attesa di capire come evolverà la giornata di Montepaschi, il Wall Street Journal scrive che nella prossima riunione del board prevista per il 22 gennaio 2015, la Bce lancerà il suo programma di acquisto di titoli di stato. Per le banche italiane, in particolare Mps, potrebbe essere una notizia importante, dato che tra i loro asset ci sono parecchi bond italiani.

< br/>
© Riproduzione Riservata.