BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CANONE RAI/ E' il più basso d'Europa ma anche il più evaso: uno su tre non lo paga

Pubblicazione:mercoledì 3 dicembre 2014

foto: Infophoto foto: Infophoto

Ammonta a 113,5 euro e risulta il più basso d’Europa, ma il canone Rai è anche il più evaso. È il risultato di un’indagine di Mediobanca sui “principali operatori televisivi”. Ma a compensare la perdita dei ricavi dagli abbonamenti ci pensa la pubblicità. Nel 2013, secondo la ricerca, il canone medio è di circa 174 euro per i paesi europei. In Francia, infatti, il canone ammonta a 131 euro, nel Regno Unito a 174,5 e in Germania è pari a 215,7 euro. Intanto, nonostante il costo sia basso, l’Italia registra il primato di evasione che è pari al 27 per cento, mentre se si dà uno sguardo agli altri Paesi, si nota che la percentuale di evasione nel Regno Unito è del 5 per cento, in Francia e in Germania invece dell’1 per cento. Da una simulazione effettuata da Mediobanca, con un calo di evasione al 7 per cento, la Rai potrebbe azzerare le perdite dell’attività di servizio pubblico. In contemporanea però c’è da aggiungere che la Rai ha la possibilità di rivalersi sugli spot pubblicitari: per la Rai il tetto alla pubblicità è del 4 per cento della programmazione settimanale, in pratica 60 minuti al giorno e nel 12 per cento di ogni ora. Al contrario la Bbc non trasmette pubblicità nei canali trasmessi nel Regno Unito, in Francia e Germania, dove ci sono limiti maggiori per quantità e fasce orarie. Diamo uno sguardo ai ricavi: se si conteggiano i ricavi degli ultimi 5 anni, la tv di stato ha subito perdite per 396 milioni di euro, mentre Mediaset ha registrato ricavi per 571 milioni e Sky Italia per 341 milioni. (Serena Marotta)



© Riproduzione Riservata.