BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOTIZIE MPS/ In Borsa chiude a -1,1%. Intesa Sanpaolo ribadisce: nessun interesse per Montepaschi

Pubblicazione:mercoledì 3 dicembre 2014 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 3 dicembre 2014, 17.36

Infophoto Infophoto

MPS NEWS Termina in rialzo la seduta di Piazza Affari, con un +1%. Ciò nonostante, Mps finisce in rosso, con un -1,73%. Certo le dichiarazioni Gros-Pietro non hanno aiutato. Vedremo se la riunione del board della Bce in programma domani riuscirà a portare notizie positive per il comparto bancario e quindi anche per Montepaschi.

MPS NEWS Mentre Piazza Affari consolida il suo rialzo allo 0,6%, Mps passa in territorio negativo e cede l'1,1%. Merito forse anche delle dichiarazioni di Gian Maria Gros-Pietro, Presidente del Consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo, che ha ribadito che Ca' de Sass non ha alcun interesse per Montepaschi, né per altri acquisizioni in Italia.

MPS NEWS Avvio positivo per Piazza Affari, che guadagna più dello 0,5%. Mps non brilla, ma riesce comunque a mettere a segno un +0,4%. Nel numero di Milano Finanza in onda quest’oggi, intanto, si torna a parlare degli stress test bancari che tanto hanno pesato su Montepaschi. Il quotidiano cita uno studio del Professor Giuseppe Montesi, dell’Università di Siena, pubblicato su Lavoce.info, secondo cui sei istituti promossi (Bnp Paribas, Bpce, Credit Agricole, Deutsche Bank, Ing e Societe Generale) non avrebbero soddisfatto i criteri utilizzati dalla Federal Reserve americana. Quindi le banche italiane sono state le più danneggiate dagli stress test.



© Riproduzione Riservata.