BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

IDEE/ La "moneta" che vale più di euro e lira

InfophotoInfophoto

Quanto di tutto questo possa essere ritenuto responsabile l’euro, lo si può intuire. Come invece la lira possa risolvere tal garbuglio non è dato pensare. Bando alle ciance, andiamo al sodo: quando in quel mercato unico l’offerta si mostra in eccesso, svalutandone il valore per difetto di domanda, si impone la necessità di riportare in equilibrio quel commercio squilibrato, acquistando l’unica merce scarsa sul banco della spesa: la domanda. 

Tocca a chi vende importare quella merce che fa smerciare il già prodotto, fa riprodurre dando continuità al ciclo, fa crescere l’economia per fare utili. Viene pure riequilibrato lo squilibrio tra le bilance commerciali dei paesi associati. Uno spazio unico, senza dazi né gabelle si mostra conveniente, con un’unica moneta ancor di più.

Senza farla troppo lunga, tant’è: la crescita si fa con la spesa. Così viene generato reddito, quel reddito che serve a fare nuova spesa. Tocca allocare quelle risorse di reddito per ricapitalizzare chi, nella “Libero Mercato Spa”, con la spesa, remunera.

© Riproduzione Riservata.