BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPY FINANZA/ La "finta" guerra in Ucraina e la vera punizione per l'Italia

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

La tempistica del documento tedesco-finlandese parla chiaro: è stato distribuito alle altre capitali europee proprio il giorno dopo le previsioni economiche della Commissione Ue che certificavano un aumento dei deficit di Spagna e Francia, cioè proprio coloro a cui era stato concesso più tempo per rientrare. Nel 2014 la Francia passa dal 3,8% al 4% (con la disoccupazione al record assoluto da quando viene monitorata), mentre la Spagna dei miracoli, quella uscita dalla recessione, peggiora molto il dato del 2013 che dal 6,8% passa al 7,2%. Per Berlino, la dimostrazione che concedere più tempo per risanare i bilanci non serve ma, anzi, spinge solo i paesi a rilassarsi e a rallentare il ritmo delle riforme.

Chi pagherà il conto a questo nuovo scontro tra Germania e Ue sul dogma del rigore? Esatto, l’Italia. Ma tanto i giornali sono tutti concentrati sulla Crimea e sui danni che questa guerra-non guerra porterà a Putin e all’economia russa.. Eh già, proprio così, proprio una disdetta per il buon Vladimir. Datemi retta, guardatevi “Wag the dog”.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
04/03/2014 - No problem con Renzi #italiastaiserena (Carlo Cerofolini)

Con Renzi #italiastaiserena e quindi perché preoccuparsi. Siamo in una botte di ferro. Sì come Attilio Regolo!