BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PLAFOND CASA/ Mutui agevolati: al via le richieste

Pubblicazione:venerdì 7 marzo 2014

(Infophoto) (Infophoto)

MUTUI AGEVOLATI, PLAFOND CASA. Da ieri, mercoledì 5 marzo, le famiglie che intendono acquistare la prima casa, ristrutturare o migliorare l'efficienza energetica delle proprie abitazioni, possono fare domanda presso gli sportelli delle banche convenzionate che hanno il dovere di pubblicizzare adeguatamente l'operazione. Si tratta del cosiddetto Plafond Casa che (come annunciato dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporto, Maurizio Lupi) mette a disposizione 2 miliardi provenienti dalla Cassa depositi e prestiti erogando mutui ipotecari a tassi agevolati. L’agevolazione consente di ottenere un muto a lungo termine (10, 20 fino a 30 anni) a condizioni di favore presso le venti banche che, al momento, hanno aderito alla convenzione tra l’Associazione Bancaria Italia e la Cdp. Secondo le stime dell’ABI stesso, ha partecipato il 65% degli sportelli bancari presenti in Italia. L’accesso al Plafond è regolato “a sportello” fino ad esaurimento dello stesso (i limite, per ciascuna banca è fissato a 150 milioni di euro). Vi sono dei beneficiari prioritari: giovani coppie (anche conviventi), famiglie numerose (almeno tre figli) e nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile. Gli importi massimi finanziabili sono: 100 mila euro nel caso di interventi ristrutturazione con miglioramento dell’efficienza energetica (per immobili appartenenti principalmente alle classi energetiche a, b, c); 250 mila euro in caso di acquisto dell'abitazione principale ma non di interventi di ristrutturazione; 350 mila euro per l’acquisto dell'abitazione principale che includa interventi di ristrutturazione. Ciascuna banca, una volta ricevuta la richiesta, valuterà la domanda e deciderà se concedere o meno il credito, sempre sotto il monitoraggio della Cassa depositi e prestiti. 



© Riproduzione Riservata.