BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

TASSE/ Tre consigli a Renzi per restituire i soldi alle famiglie

InfophotoInfophoto

3) Il Fattore Famiglia, modello di equità fiscale proposto dal Forum fin dalla Conferenza nazionale sulla Famiglia del Governo di Milano 2010, consentirebbe da subito una riorganizzazione del prelievo fiscale capace di garantire giustizia e equità alle famiglie con carichi familiari: non solo per i figli a carico, ma anche per le condizioni di fragilità, vedovanza, presenza di disabili minori o adulti, monogenitorialità, ecc. Un sistema applicabile da subito, senza riforme di sistema, ma che esige un unico requisito “politico”: mettere finalmente la famiglia al centro dell’agenda di questo Paese, soprattutto in questo 2014, dopo una lunga crisi che ha scaricato proprio sulle famiglie, sui loro risparmi, sulle loro capacità di cura, il peso più grave. Se non ora, quando?

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
28/04/2014 - La verità sugli 80 euro mancia (Carlo Cerofolini)

Gli 80 euro "variabili", sono in definitiva una mancia elettorale (clientelare?) discriminante perché - oltre a dare meno a chi prende meno fra i lavoratori dipendenti con reddito da 8 mila a 24 mila euro annui, i soli che ne hanno diritto (sic) – tiene fuori: incapienti (chi prende fino a 8 mila euro annui, pari a 10 milioni di persone circa), lavoratori autonomi, disoccupati e cassintegrati, è bene quindi evidenziare che viene data solo a circa 10 milioni di lavoratori su una platea di 40 milioni di lavoratori contribuenti Irpef. Inoltre, dopo le elezioni europee, quasi sicuramente, avremo più tasse per tutti, per reperire le risorse per detta mancia che, per di più, non servirà quasi a niente, neppure per rimettere minimamente in moto l’economia. Ma si può?

 
28/04/2014 - famiglia monoreddito (Michele Tamburri)

La CONDIZIONE di "FAMIGLIA MONOREDDITO" con carichi familiari è un ASPETTO del tutto e colpevolmente DIMENTICATO in AMBITO FISCALE. CREA infatti una ENORME DISPARITA' di TRATTAMENTO con conseguente rilevante INIQUITA'. STRANAMENTE - salvo rari accenni - il SUDDETTO ASPETTO NON RIENTRA e quindi appare TOTALMENTE TRASCURATO nei PROGRAMMI di PARTITI, MOVIMENTI e GOVERNI. SAREBBE finalmente ORA che NE SCATURISSE invece un IMPEGNO FONDAMENTALE a RIPRISTINO di una EVIDENTE situazione di EQUITA', da lungo tempo DIMENTICATA. Del resto sarebbe MISURA di SICURO APPREZZAMENTO, CONSENSO e BUON SENSO. La SPERANZA è che QUALCUNO se ne faccia finalmente PROMOTORE. Michele Tamburri