BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPY FINANZA/ Ucraina, Belgio, Italia: gli strani "giochi" sul debito pubblico

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Attenzione, ciò che hanno combinato i derivati nella crisi del 2008 potrebbe replicarsi ma su scala globale e con danni incalcolabili per i debiti pubblici e gli spread. Avete visto cosa è accaduto all’Italia? Nel governo si nicchia sulle scelte economiche, Renzi trova più ostacoli che strade spianate, et voilà dai mercati arriva un bel segnale e una bell’aiuto al nostro primo ministro, il quale ora potrà utilizzare lo spauracchio dello spread per imporre scelte impopolari anche all’interno del suo partito.

Non ci credete? E allora spiegatemi se è razionale prendere 30 punti base di spread in un pomeriggio solo perché il Pil è arretrato a -0,1%, quando abbiamo da anni ormai la disoccupazione alle stelle, le sofferenze bancarie al 13% e la crescita in negativo. È stato un segnale. Come quello di chi sta usando il Belgio, come quello di Washington che garantisce il debito di Kiev. La crisi non è finita, sta solo entrando in una nuova fase. Decisamente pericolosa. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.