BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

TASI/ Allarme Uil: in dodici città sarà più cara dell'Imu

Su 32 città capoluogo che hanno deliberato quale aliquota applicheranno sulla Tasi, in dodici di queste la nuova tassa sulla casa costerà più dell’Imu pagata nel 2012. Lo fa sapere la Uil.

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Su 32 città capoluogo che hanno deliberato quale aliquota applicheranno sulla Tasi, in dodici di queste la nuova tassa sulla casa costerà più dell’Imu pagata nel 2012: a Genova, ad esempio, i cittadini pagheranno 439 euro contro i 372 euro sborsati due anni fa. A lanciare l’allarme è il Servizio delle Politiche Territoriali della Uil, precisando che le città coinvolte sono Bergamo, Ferrara, Genova, La Spezia, Macerata, Mantova, Milano, Palermo, Pistoia, Sassari, Savona e Siracusa. Ogni famiglia spenderà in media 240 euro, a fronte dei 267 euro versati nel 2012 per l'Imu, ma solo in 23 città si pagherà di meno, tra cui Caserta (-168 euro rispetto all’Imu 2012), Roma (-127), Aosta (-163) e Pordenone (-148). Secondo Guglielmo Loy, Segretario confederale Uil, la Tasi "penalizza i Comuni virtuosi con l'Imu, cioè quei Comuni, oltre 5.600, che avevano scelto l'aliquota base del 4 per mille o come Mantova che aveva scelto un'aliquota minore rispetto a quella base (3 per mille)".

© Riproduzione Riservata.