BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CANONE RAI/ Flessibile e in base ai consumi: ecco la nuova tassa a cui pensa il governo

Pubblicazione:domenica 4 maggio 2014

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

CANONE RAI, I POSSIBILI CAMBIAMENTI Non si sa ancora come, ma il canone Rai cambierà. Lo ha assicurato Antonello Giacomelli, nuovo sottosegretario alle Comunicazioni, in un’intervista a La Repubblica. "Non lo paga il 27% delle famiglie  - ha ricordato - con un danno che la tv di Stato stima in 1,7 miliardi tra il 2010 e il 2015. Una cosa imbarazzante, che noi fermeremo". Esclusa l'ipotesi di pagarlo con la bolletta elettrica, visto che "il governo prevede il taglio netto della bolletta, e non il suo aumento", sono al vaglio altre soluzioni. Il canone unico verrà comunque cancellato (almeno così sembra), ma non si trasformerà in una tassa legata alla casa come già avviene in Germania o in Francia. La nuova imposta, più flessibile e ad importo variabile, dovrebbe tenere conto della capacità di acquisto delle famiglie, quindi quelle in difficoltà pagheranno di meno: “Lavoriamo per rinsaldare un patto di fiducia tra la Rai e il suo pubblico”, ha aggiunto Giacomelli. Non sono però chiare le nuove modalità di versamento, anche se il sottosegretario ha assicurato che verranno trovate “d’intesa con il Ministero dell’Economia".



© Riproduzione Riservata.