BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TASI/ Calcolo, data di scadenza pagamento, aliquota e detrazioni dei Comuni: una tassa con un "giallo"

Pubblicazione:martedì 10 giugno 2014

Infophoto Infophoto

Concludendo, non si possono non fare, per l’ennesima volta, delle considerazioni “politicamente scorrette” in merito a tutta la vicenda. Stiamo attenti che l’incapacità di gestire, com’è già successo gli scorsi anni, la riscossione delle tasse o la creazione di nuove, soprattutto da parte degli enti locali, non è una tara amministrativa dei nostri governanti o dei vari Uffici dell’Entrate, ma è studiata a tavolino. I Comuni hanno bisogno di soldi freschi per tirare avanti e lo Stato centrale non li ha: perciò si pesca nel torbido creando una situazione di estrema confusione e mancanza d’informazione, una sorta di nuvola cancerogena che grava su tutti noi, che alla fine ci costringe a fare come dicono loro.

Meno male che quest’anno, a differenza degli scorsi, la maggior parte dei Comuni ha prorogato la scadenza a ottobre, con la giustificazione delle mancate delibere. Non meniamo il can per l’aia, la vera ragione non è che è mancato il tempo per deliberare, ma che sia il Governo che le amministrazioni cittadine si sono presi un ulteriore periodo per studiare qualche altro stratagemma capace di incassare ancora più denaro (vedi il Comune di Milano con l’Imu sulla prima casa). Purtroppo noi contribuenti paghiamo le conseguenze di un sistema fiscale sempre più bacato strutturalmente, dove le tasse le pagano in pochi (tra l’altro i meno abbienti) e i tributi riscossi finiscono sempre meno a far fronte alle vere esigenze economiche della nazione. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.