BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

ALITALIA/ Etihad arriva, ma paga Pantalone?

Foto InphofotoFoto Inphofoto

Una delle ipotesi è che gli esuberi siano tutti a carico di una cassa integrazione specialissima o con un meccanismo di pensionamento, che andrebbe ancora una volta a gravare sui contribuenti. Non tocca inoltre a Etihad e Alitalia il fatto di stabilire se le compagnie low cost siano state troppo favorite dagli aeroporti italiani, cosa di cui dubito. Si tratta di una questione che va vista con grande cura, ma da quanto ne so io è ancora molto vaga.

 

L’assemblea dei soci di Etihad si è riunita lunedì scorso. Perché tarda così tanto a rivelare che cosa ha deciso?

Da parte loro c’è una logica: tanto Etihad quanto Alitalia sono compagnie che operano sul mercato e quindi non sono così ansiose di rendere pubbliche tutte le loro strategie aziendali. Ciò non è opinabile, il punto critico è sempre l’intervento della mano pubblica, e non il silenzio di Etihad o la riservatezza sui loro accordi industriali che fanno parte della loro logica d’impresa. Il problema è se ci sono di mezzo dei soldi pubblici, e su questo ci vuole piena trasparenza. Lo stesso vale per il contenimento della concorrenza, che è un’altra cosa adombrata nell’accordo.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.