BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPILLO/ Alitalia-Etihad, la finta trattativa tra privati

Infophoto Infophoto

Last but not least, un dettaglio ancora ignoto dell’operazione riguarda la futura composizione azionaria di Alitalia. Allora, infatti, scopriremo quale sarà la quota in mano a Poste Italiane, che al momento detiene circa il 19,5% della compagnia. Forse in quel momento qualcuno, così distratto da operazioni tra privati e privatizzazioni, si ricorderà dei 75 milioni messi in Alitalia a fine 2013 da una società partecipata al 100% dal ministero dell’Economia e delle Finanze.

Così, giusto per rammentare che fatti 41 milioni i contribuenti italiani, ognuno di loro, volente o nolente, ha “donato” 1,8 milioni di euro per mantenere in vita una compagnia aerea privata. Di cui, in teoria, possiederebbe una minuscola quota. 

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
26/06/2014 - Vedremo come va a finire (Antonio Ferri)

Dato che non siamo capaci di fare i nostri interessi confido nella CEE per rimettere al giusto posto le cose.

 
26/06/2014 - Eh si.... (Guido Gazzoli)

comunque io 1,8 mln di Euro non li ho mai avuti...ma allora qui son tutti ricchi !!! Scherzi a parte sull'involontario errore matematico , tutta questa operazione sa di deja vu ed è l'ennesima perla di un sistema che continua a distruggere il Paese. D'altronde l'Italia attuale non è molto diversa dalla sua nazionale...ognuno per se e nessuno che abbia voglia di tirare... Guido Gazzoli