BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ALITALIA-ETIHAD/ Arrigo: ecco perché la compagnia italiana può “risorgere”

Pubblicazione:domenica 10 agosto 2014

James Hogan (Infophoto) James Hogan (Infophoto)

Questi vettori potrebbero essere in grado di alimentare un hub su Fiumicino. Se, per esempio, i voli intercontinentali da Roma per le Americhe diventassero competitivi con quelli di Francoforte, Air Berlin potrebbe portare passeggeri tedeschi a Roma. La prima strategia per la nuova Alitalia è quindi riassorbire i passeggeri intercontinentali che ora volano con voli indiretti che passano in altre capitali europee. La seconda strategia può essere quella di attrarre passeggeri che oggi usano altri hub perché di quei paesi. Per fare un esempio, un tedesco per andare negli Usa potrebbe trovare più conveniente far scalo a Roma. Va detto comunque che il primo bacino di passeggeri è più consistente del secondo.

 

Più che a Malpensa, quindi, stavolta Fiumicino potrebbe creare dei problemi ad altri hub europei come Francoforte e Parigi…

Esatto. Va detto che Malpensa non ha più niente da perdere ma solo da guadagnare, visto che Alitalia l’aveva abbandonata. Il piano con Etihad prevede 25 voli a lungo raggio settimanali, contro gli 11 attuali. Inoltre, è molto interessante per quanto concerne il cargo. Se le persone possono essere più invogliate ad arrivare a Roma per il Papa o il Colosseo, per quel che riguarda le merci c’è più interesse a farle viaggiare da e verso il Nord Italia.

 

(Lorenzo Torrisi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.