BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ Forte: "l'illusione" di Padoan avvicina il commissariamento dell'Italia

Per FRANCESCO FORTE, quando si compiono misure di intervento finanziario, le si accompagnano all’imposizione di modifiche da parte dei singoli Stati che non hanno attuato le riforme

Pier Carlo Padoan (Infophoto) Pier Carlo Padoan (Infophoto)

La Banca centrale europea “dovrà essere coerente nel portare l’inflazione nuovamente vicina al 2% che è una cifra ragionevole ma molto lontana dai livelli attuali”. Lo ha sottolineato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso di un’intervista a Bbc Radio 4, aggiungendo quindi che le riforme faranno ripartire la crescita “ma ci vorrà tempo”. Quindi la chiusa: “Risentiamoci tra 18 mesi e vediamo cosa è successo”. Abbiamo chiesto un commento a Francesco Forte, ex ministro delle Finanze.

Ritiene che il programma Tltro possa essere la soluzione ai problemi descritti dal ministro Padoan?

Il programma Tltro (Targeted long-term refinancing operations) è una misura espansiva che la Bce finalmente varerà, ma che non risolve i nostri problemi. Genererà un po’ più di crescita in Europa, ma bisogna vedere come farà l’Italia a usufruirne con il mercato del lavoro rigido, la pressione fiscale eccessiva, il debito alto o i problemi del bilancio pubblico. I problemi del nostro Paese resteranno tutti intatti anche se ci sarà questa espansione che evidentemente ci dà un po’ di sollievo ma non è risolutiva. Se l’espansione può servire ogni anno a fare crescere il Pil europeo dello 0,5%, in Italia ciò equivarrà soltanto allo 0,2%.

Le operazioni Tltro possono funzionare per il target dell’inflazione al 2%?

La Bce non intende generare adesso un’inflazione di queste dimensioni perché sarebbe insensato, oltre che impossibile con misure di quel genere. La Bce non ha come obiettivo quello di passare dallo 0,5% al 2% di inflazione in poco tempo, più realisticamente il tasso crescerà allo 0,8% nel 2014 mentre nel 2015 arriverà all’1,3%.

Nel frattempo quali possono essere le conseguenze?

La Commissione Ue può mettere commissari nei Paesi, Italia compresa, che non adempiono all’obbligo di riforme che si collega all’espansione monetaria. Si avvicina il commissariamento, anziché avere solo sollievo.

Che cosa intende dire quando parla di commissariamento?