BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPY FINANZA/ Banco Espirito Santo, un “vaso di Pandora” per l’Europa

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

L’articolo di oggi finisce qui, è più breve dei soliti ma per un motivo chiaro, non certo per pigrizia: sapete già tutto di questo caso da settimane. Anzi, di più. Era il 23 maggio quando ho parlato la prima volta di Banco Espirito Santo e del rischio che poneva al sistema bancario europeo e, di più,era addirittura l’11 gennaio di quest’anno quando vi mettevo in guardia su come proprio il Portogallo e la fragile situazione dei suoi istituti di credito avrebbe rischiato di riportare l’Europa nel pieno della crisi.

Non è un’autocelebrazione, non mi interessano queste cose ma soltanto la presa d’atto del fatto che la grande stampa - o cosiddetta tale - dorme sonni profondi, cullandosi con le veline dei vari organismi europei o sovranazionali che per mesi ci hanno detto che ormai era tutto a posto. A posto non c’è nulla invece, né in Portogallo - nazione che ci hanno spacciato per mesi come traino della ripresa e dimostrazione che le cure della Troika funzionano - né in Spagna, né in Italia: attenzione, se anche agosto passerà indenne da tempeste sui mercati, il nostro Paese a settembre dovrà prepararsi a una manovra correttiva devastante, almeno 20 miliardi di euro, con possibili prelievi forzosi.

Non fatevi irretire dallo spread basso, se anche paghiamo meno interessi sul debito - per quanto, poi? - la ratio debito/Pil nostra, come quella spagnola e portoghese è cresciuta a dismisura, è fuori controllo, così come i conti delle nostre banche, stracariche di sofferenze, incagli e titoli di Stato che dall’oggi al domani potrebbero tramutarsi da carry-trade favorevole a perdita da scontare a bilancio. Non c’è nulla di salvato in questa Europa, ve lo dico da mesi e mesi. Ora la cronaca comincia a confermarlo e darmi ragione.

Attenti a quanto sta accadendo, potrebbe svelarsi la sciarada che è soltanto quando sarà troppo tardi e avremo la Troika sulla soglia di casa.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.