BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

REGIONI vs RENZI/ Arrigo: ecco l’"imbroglio" degli sprechi

Pubblicazione:venerdì 12 settembre 2014

Infophoto Infophoto

Il fatto di attribuire la competenza della sanità alle regioni solleva diversi problemi. Dal momento che le cure per certe malattie sono uguali a Trento e a Palermo, sarebbe meglio togliere la sanità alle regioni e organizzarla in modo separato, rendendo autonomi Asl e ospedali.

 

Non le sembra, stando alle cronache, che manchi o che ci sia uno scollamento tra vertice politico e vertici tecnici dei ministeri, che dovrebbero tradurre in atti le decisioni del primo?

Occorre capire che cosa intendiamo con i vertici tecnici. In molti casi si tratta di strutture tecnocratiche con un vantaggio simmetrico, cioè godono di un privilegio sull’informazione che non forniscono al politico. Vivono questo vantaggio informativo per tradurlo in diritti di veto, spiegando che non è tecnicamente fattibile.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
12/09/2014 - Burocrazia saprofita (Angelo Manara)

La vera riforma è eliminare quella burocrazia saprofita che esercita il "diritto di veto" per proteggere se sessa ed i suoi lauti compensi. E', se vogliamo, anche una questione morale oltre che politica. In qualche modo bisogna eliminarne la decisiva influenza