BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

SPY FINANZA/ La "quarta recessione" pronta per l'Europa

InfophotoInfophoto

Lo scorso fine settimana, parlando al meeting della China National Coal Association, il presidente del gruppo, Wang Xianzheng, ha detto chiaro e tondo che «il 70% delle miniere di carbone del Paese sta perdendo soldi e tagliando i salari». Di più, il 30% delle industrie minerarie cinesi non è in grado di pagare in tempo i propri lavoratori e fornitori e si sta pensando a tagli del 30% degli stipendi, a causa dell’output di carbone calato dell’1,44% anno su anno, delle vendite calate del 1,62% e degli stoccaggi di materiale rimasti il mese scorso a quota 300 milioni di tonnellate per il 33mo mese di fila. Attenzione, il grande ingorgo globale sta cominciando a disvelarsi.

© Riproduzione Riservata.