BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPY FINANZA/ Il "metodo subprime" per finanziare il debito Usa

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Cosa farà la Fed alla fine del prossimo mese, quando stando alle dichiarazione di Janet Yellen il Qe terminerà definitivamente? Smetterà di comprare Treasuries con il badile, rischiando di destabilizzare la già precaria gestione del debito del governo federale facendo venire a mancare il principale acquirente di titoli di Stato (oltre a schiantare i corsi rialzisti a Wall Street) oppure sarà costretta ad ammettere che le condizioni macro non sono ancora a posto del tutto, rinviare il “taper” definitivo all’inizio del nuovo anno e nel frattempo attendere che sia un bell’evento bellico o l’impulso dell’industria della sicurezza e della lotta al terrorismo a fungere da driver del Pil, agendo sul denominatore?

Io propenderei per la seconda ipotesi, non so voi. Guarda caso, giovedì pomeriggio il tonfo di Wall Street che ha trascinato al ribasso tutte le Borse europee non è stato alimentato solo dall’acuirsi delle tensioni tra Russia e Ucraina (l’Alta Corte di Mosca sarebbe pronta a dare il via libera alla confisca di assets stranieri su suolo russo) e per le dichiarazioni del governatore della Bank of England rispetto a un aumento anticipato dei tassi di interesse ma anche per la pubblicazione dei dati riguardanti gli ordini dei beni durevoli negli Usa, scesi ad agosto del 18,2% su base mensile, mentre dalla lettura flash l’indice Pmi dei servizi è scivolato sui minimi da maggio a 58,5 punti. Quando si dice le coincidenze fortuite. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.