BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Napolitano e quell'assist "regalato" a Renzi (ma negato a Berlusconi)

Pubblicazione:domenica 28 settembre 2014

Giorgio Napolitano (Infophoto) Giorgio Napolitano (Infophoto)

Nella sostanza nulla. Solo che prima a Palazzo Chigi c’era Berlusconi e adesso Renzi. Napolitano - ora che si parla addirittura di superamento dell’articolo 18 - si contraddice eccome, perché il suo partito non riesce a esser riformista. Le sue dichiarazioni le leggo come disperate parole pro Renzi, che peraltro si trova a combattere contro il suo stesso partito. Poi…

 

Prego.

Tornando alla questione della Francia, in materia di produttività sul lavoro - che tra l’altro è molto più alta che in Italia su base di ora lavorata - ci tengo a sottolineare che il loro problema, semmai, è quello di aumentare gli orari, visto che lavorano a orari ridotti. Ma per il resto la Francia è un Paese che ha i vantaggi agricoli di una Unione europea cucita su misura, anche in materia di politica estera. Alla peggio sarebbe la Francia che commissiona l’Ue, visto che Parigi controlla il Fondo monetario internazionale.

 

Chiudiamo con una battuta secca: le parole di Napolitano a Matteo Renzi cosa significano?

Il tentativo del vecchio compagno di salvare il giovane compagno.

 

(Fabio Franchini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.