BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ Borghi Aquilini: il piano di Renzi per svendere l'Italia

Pubblicazione:

Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan (Infophoto)  Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan (Infophoto)

No, la riduzione delle retribuzioni si scontra con uno degli intenti della Bce, che è quello di creare inflazione. Se io voglio creare inflazione devo mettere più soldi in tasca al cittadino, in modo da fare aumentare la domanda e fare salire i prezzi. Se al contrario taglio gli stipendi produco deflazione. Il ministro tedesco Schaeuble ha detto che “Matteo Renzi sta seguendo l’approccio assolutamente giusto per quel che riguarda le riforme strutturali profonde del suo Paese”.

 

Perché l’entourage della Merkel vede Renzi con favore?

Perché Renzi sta facendo quel che interessa ai tedeschi. Il premier è tanto spregiudicato da capire chi comanda realmente, e quindi allinearsi ai suoi desiderata. Palazzo Chigi non sta rilanciando l’economia italiana, e ciò fa piacere alla Germania le cui imprese sono in concorrenza con le nostre. In compenso Renzi sta aggredendo il patrimonio con le tasse sulla casa, le rivalutazioni catastali e tutti i mezzi suggeriti direttamente dalla Bundesbank, per fare i desiderata dei tedeschi.

 

Che cosa vuole la Germania dal nostro Paese?

L’obiettivo di fondo è la continua e costante contribuzione dell’Italia ai trasferimenti interni dell’Europa. Strumenti come il Fondo salva stati, il Fiscal Compact e in futuro la garanzia reale al nostro debito producono effetti solo distruttivi. Renzi sta perseguendo questa strada, insieme alla svendita degli asset italiani quali Eni ed Enel.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.