BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOTIZIE MPS/ In Borsa chiude a -5,31%. La Fondazione pronta al dietrofront sull'aumento di capitale

Pubblicazione:venerdì 23 gennaio 2015 - Ultimo aggiornamento:venerdì 23 gennaio 2015, 17.32

Infophoto Infophoto

MPS NEWS L'ultima seduta della settimana finisce in rialzo dello 0,24% per Piazza Affari. Mps fa segnare però un -5,31%, dopo essere stata persino sospesa per eccesso di ribasso. Il titolo di Montepaschi torna quindi bruscamente sotto i 49 centesimi ad azione, in una giornata in cui i titoli delle Banche popolari, complice l'annuncio di azioni di AssoPopolari contro il decreto, sono scesi di molto. Intanto stamattina è Repubblica ha anche riportato la notizia secondo cui la Fondazione Monte dei Paschi di Siena non sarebbe così certa di aderire all'aumento di capitale che Mps dovrà intraprendere dopo il via libera della Bce.

MPS NEWS Partenza in rialzo per Piazza Affari il giorno dopo il lancio del Quantitative easing della Bce. Mps segna un +0,7% che lo avvicina ai 52 centesimi ad azione. Intanto sembra che le Banche popolari, oggetto della riforma imposta per decreto dal Governo Renzi, siano pronte a portare il provvedimento alla Corte Costituzionale per farlo annullare. Lo scrive Milano Finanza, secondo cui un pool di legali sarebbe al lavoro per Assopopolari, puntando sul fatto che non sussisterebbe il requisito di urgenza necessario all’emanazione di un decreto legge.



© Riproduzione Riservata.