BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPILLO/ 1. La "religione" che ci rende schiavi della finanza

Infophoto Infophoto

Come affermato dal Santo Padre, questa è una mera opinione, mai confermata dai fatti. Eppure ancora oggi c'è chi ha "una fiducia grossolana e ingenua in coloro che detengono il potere economico e nei meccanismi sacralizzati del sistema economico imperante". Occorre essere coscienti di questi meccanismi sacralizzati, di queste forme religiose con cui si ammanta il sistema economico imperante. Queste forme religiose infatti non sono solo una mera concessione estetica, ma una religione vera e propria, nonostante la società secolarizzata in cui viene imposta.

Ma se non si tratta della religione cristiana, di cosa si tratta? Di un culto pagano, a cui non mancano i propri riti e i propri dogmi (tipo "dall'euro non è possibile uscire", nonostante i numerosi esempi storici di unioni monetarie disciolte quando non più rispondenti agli interessi dei popoli). Un culto pagano che richiede pure i suoi sacrifici umani. 

La coscienza di tutto questo è la prima sorgente di una speranza. Perché la verità ci renderà liberi. Anche da ogni schiavitù finanziaria.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
25/01/2015 - Robin Hood (Santino Camonita)

Infatti stampare moneta è solo uno sfizio "grafico" e non serve anzi come dice l'articolo è amorale. Allora che si fa? Semplice: non c'è bisogno di stampare un solo euro perchè c'è ne in giro già una quantità industriale, peccato però che l'80% di questa "carta" è in mano al 10% degli"aventi diritto" Quindi non ci sono alternative: o si stampa carta moneta per il rimanente 90% degli "aventi diritto" oppure, visto che questo è amorale, usiamo la "Robin Hood Tax", togliamo ai ricchi per dare ai poveri,senza bisogno di mettere in giro altra carta, riducendo così tra l'altro, la deforestazione.