BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MANOVRA 2015/ La "piramide finanziaria" che mette in pericolo gli italiani

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

È questa la vera questione di fondo, e penso che dovrebbe essere anche la maggiore preoccupazione da parte della Commissione Ue. Abbiamo sterilizzato le clausole di salvaguardia per il 2016 sostanzialmente a debito. Questa è un’operazione che, qualora fosse stata fatta da un privato, sarebbe stata definita una “piramide finanziaria”. Noi stiamo coprendo le clausole di salvaguardia con altre clausole di salvaguardia. Non è una cosa accettabile, prima o poi qualcuno ci chiederà di pagare il conto, e naturalmente più questo momento viene rinviato più tenderà a essere doloroso e pesante.

 

Che cosa potrebbe succedere?

Si ricorda quello che è successo nel 2011? A un certo punto l’Italia è stata messa nell’angolo e abbiamo fatto una serie di cose che ci eravamo rifiutati di compiere negli anni passati. Tutto ciò ha avuto un costo sociale e politico molto elevato. È esattamente per questo motivo che, se quest’anno le cose vanno appena un po’ meglio, bisognava con un po’ di prudenza mettere fieno in cascina anziché spendere anche ciò che non abbiamo. È una legge di stabilità caratterizzata dall’imprudenza e dominata da una logica politico-elettorale.

 

Rischiamo un nuovo 2011?

No, non è detto che ci sia una situazione come quella del 2011, ma continuando su questa strada l’aggiustamento andrà fatto quando le condizioni lo renderanno più difficili. È un classico italiano.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.