BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

RIPRESA?/ Dalla Francia un "consiglio" che vale più degli annunci di Renzi

InfophotoInfophoto

Vale la pena di seguire l'esempio di Parigi che ha fotografato lo stato dell'arte del Paese secondo diversi indicatori: il tasso d'occupazione; la ricerca; l'indebitamento; la speranza di vita (in buona salute); la soddisfazione sociale; l'ineguaglianza; la povertà; l'evasione dall'obbligo scolastico; l'uso del carbone; la desertificazione dei terreni. Certo, temi trattati anche nel nostro Paese. Ma manca una visione d'assieme. Inoltre, cosa ancor più importante, il libretto francese segnala anche quello che si sta facendo per affrontare i problemi. Insomma, come scrive Andrea Goldstein, responsabile della ricerca di Nomisma, esercizi di questo tipo sono essenziali per migliorare le politiche pubbliche, a livello sia nazionale che europeo. Bisogna ragionare sul lungo periodo, e questi indicatori descrivono tendenze e progressi, per poter chiarire la natura delle sfide veramente importanti cui l'Italia e i suoi governanti devono fare fronte. Soprattutto per un premier come Matteo Renzi che ha l'ambizione e le possibilità per agire sul medio-lungo termine. 

© Riproduzione Riservata.