BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPY FINANZA/ Così l'Isis "fa saltare" l'austerità dell'Europa

Pubblicazione:mercoledì 18 novembre 2015

Infophoto Infophoto

Inoltre, ci siamo mai chiesti come mai negli ultimi 14 anni, dopo l'attacco alle Torri, continue guerre e legislazioni di emergenza non abbiamo ottenuto altro risultato se non quello di far diffondere e radicalizzare ancora di più il terrorismo? Forse perché questo fa comodo, come ha fatto comodo Bin Laden in chiave anti-russa e l'Isis per ribaltare il governo di Assad inviso ai sauditi, primi finanziatori al mondo del fondamentalismo violento e assassino, come ha fatto notare in maniera chiara Vladimir Putin nel suo intervento al G20 di Antalya? 

Una nuova guerra permanente al terrore non si sostanzierà solamente in uno stato di polizia basato sul sospetto, sulla violazione dei diritti fondamentali e sul moltiplicatore keynesiano del Pil grazie alle spese militari e per la sicurezza, il cosiddetto warfare? L'Unione europea sta andando in pezzi, schiacciata dai suoi disequilibri, dalle sue contraddizioni, dalla sua folle politica economica e la paura è l'unico collante rimasto per tenere insieme i cocci? Daesh, lasciato indisturbato a mietere vittime innocenti per oltre un anno, solo ora diventa priorità? Solo ora si smette di finanziarlo, addestrarlo, rifornirlo (visto che fu lo stesso Hollande a vantarsi di aver armato i gruppi di ribelli anti-Assad non più tardi dello scorso luglio) e si decide di fargli la guerra? Non sarebbe stato meglio evitare di utilizzare degli estremisti come agenti provocatori e destabilizzatori, invece che arrivare a questo punto? Punto che però fa comodo, terribilmente comodo a troppi. 

Pensateci, perché se così fosse staremmo per uccidere una seconda volta le vittime innocenti di Parigi, cristiane o islamiche che fossero. La libertà che li ha condotti paradossalmente alla morte in un ristorante, in una sala per concerti o allo stadio resta comunque il bene supremo: altrimenti Daesh e i suoi pupari avranno vinto. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.