BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ Le "ricette Usa" che rovinano l'Italia

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Le ricchezze derivano dalla salita dei mercati finanziari, portato in bolla dalla moneta facile della banca centrale. Mentre gli ordinativi delle industrie negli Usa sono in calo del 2,1% in agosto, terzo mese negativo consecutivo. Questa è la conseguenza radicale del libero mercato: i ricchi sempre più ricchi, i poveri sempre più poveri. Se il sistema è tale per cui i ricchi fanno i soldi con i soldi, mentre i poveri possono farli solo lavorando, ovviamente dove domina la finanza i ricchi saranno sempre avvantaggiati. E se poi siamo in crisi e le banche centrali stampano denaro per evitare il crollo (dei ricchi), di nuovo saranno i ricchi a essere favoriti da un sistema tanto ingiusto da essere divenuto criminale.

Questo è il modello verso cui vogliamo tendere? E cos'ha detto Renzi a Rimini lo scorso agosto? "Noi abbiamo una stella polare che sono gli Usa". E non ci sono alternative, con questo sistema e queste regole. Non ci sono alternative, se non riprendiamo la sovranità monetaria. Ed è quello che sta accadendo, in maniera sempre più diffusa, proprio in Italia. A Livorno sta per nascere una moneta complementare con cui i cittadini potranno fare spesa in un circuito di negozi convenzionati. Ovviamente sarà una moneta che non potrà essere esportata e non potrà finire nei mercati finanziari. Ma proprio quelli che sono i suoi limiti, in tempi di crisi finanziaria, sono i suoi vantaggi: una moneta che potrà essere spesa solo nell'economia reale. Quindi una moneta che è costretta a lavorare per l'economia: una moneta al servizio, non una moneta che invece "governa". Proprio quello che chiedeva papa Francesco nella "Evangelii Gaudium".



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.