BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PACCHETTO SICUREZZA/ Forte: da Renzi un'altra "mancia elettorale"

Pubblicazione:giovedì 26 novembre 2015

Infophoto Infophoto

Diciamo che non mi stupisce. Tito Boeri e gli altri esperti bocconiani che hanno teorizzato lo schema cui si ispira Renzi avrebbero dovuto sapere fin da subito che nella realtà questo progetto si prestava a trasformarsi in rendite finanziarie. Una volta nelle mani dei politici, il disegno intellettualistico dei bocconiani è gestito per fini di populismo e di clientela elettorale. In questo modo si finisce per garantire una “riverniciatura” bocconiana a quello che non è altro che un disegno peronista.

 

In che senso parla di “disegno peronista”?

Questa non è l’economia del buon padre di famiglia. Invece di avere le maniche rimboccate, hanno giacca e cravatta ma la sostanza non cambia. Si dà un bonus a ciascuno per tenerlo tranquillo, anche a costo di aumentare il deficit e di gonfiare il bilancio pubblico. Per merito e produttività poi non rimane nulla. Per fortuna l’Italia è un Paese di gente solerte, e questo veleno peronista agisce solo fino a un certo punto. Del resto è quanto abbiamo già visto nella Prima Repubblica, in quanto era il metodo di Giulio Andreotti. Il Pd ha preso la parte meno buona della Dc e tralasciato il meglio.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.