BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TASI E SANITA'/ Arrigo: con la manovra il governo fa fallire Comuni e Regioni

Pubblicazione:martedì 3 novembre 2015

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

Non c’è mai stato nessun provvedimento che sia riuscito a modificare queste disparità nei livelli di efficienza delle Regioni. Con il passaggio negli anni ’70 dall’Inam (Istituto nazionale per l’assicurazione contro le malattie) alla sanità regionale e alle Asl questi divari sono anzi cresciuti. Personalmente ritengo che la sanità vada sottratta alle Regioni e affidata a un sistema di gestione unificato.

 

Anche sul canone Rai in bolletta il Servizio bilancio si mostra critico. Chi ha ragione?

Mi domando per quale ragione le imprese elettriche dovrebbero fungere da esattori di un canone che non c’entra nulla con l’elettricità. Il semplice fatto che l’elettricità arriva nelle case dove stanno anche le tv, non mi sembra una ragione adeguata. Non si capisce inoltre perché questo compito sia affidato alle imprese elettriche, e non a quelle telefoniche o ai Comuni nel momento in cui forniscono servizi di acqua potabile.

 

Come avverranno gli accertamenti?

Se il canone Rai rimane una tassa che colpisce il possesso del televisore, mi sembra difficile che il produttore di energia elettrica possa accertare la presenza di un dispositivo nell’abitazione. Se un cittadino decidesse di non pagare il canone perché non ha il televisore, il fornitore di energia elettrica potrà fare ben poco. Mi sembra che questa soluzione non sia applicabile, e mi sembra anche una forzatura il fatto che il canone sia una tassa di possesso sul televisore.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
03/11/2015 - Questo è il renzismo bellezza! (Carlo Cerofolini)

Perché meravigliarci: questo è il renzismo bellezza, tutto chiacchiere, slide e vuoto riempito con il nulla!

 
03/11/2015 - Tanto i comuni recuperano con altro, lo so! (claudia mazzola)

La mia casa è così piccola che pago la Tasi in proporzione. Comunque non si può succhiare il sangue a chi con tanto sacrificio si è comprato la prima casetta.