BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

PIL +0,9%?/ Il reddito minimo per "assicurare" la ripresa

Pier Carlo Padoan (Infophoto)Pier Carlo Padoan (Infophoto)

Ciò di cui c’è assolutamente bisogno sono reti di protezione universale sia sul fronte dei sussidi alla disoccupazione che su quello del reddito minimo. Queste misure devono essere però inclusive e finalizzate alla ricerca dell’occupazione da parte delle persone. Il reddito minimo deve venire meno nel momento in cui si può dimostrare che la persona non sta cercando lavoro attivamente. Lo ritengo un passo fondamentale che dobbiamo fare, se vogliamo ridare slancio all’economia.

 

Il reddito minimo sarebbe attuabile senza alzare le tasse?

Il reddito minimo costerebbe alcuni miliardi di euro, e quindi occorre sicuramente ricomporre le misure di bilancio. Non è detto che sia necessario aumentare le tasse, potrebbe esserci semplicemente una ricomposizione nelle voci di bilancio. Ritengo in ogni caso che si tratti di una misura importante, che potrebbe poi avere degli effetti significativi sui consumi.

 

Lei dove taglierebbe?

Partirei dalle fonti fossili. Lo Stato eroga sussidi alle fonti fossili tra i 5 e i 10 miliardi, che sono un assurdo anche dal punto di vista ambientale. È una cifra che va ridotta progressivamente. Ritengo inoltre che la Tasi vada mantenuta per i segmenti di reddito più alto.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.