BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SALVABANCHE / Risparmiatore suicida: esposto del Codacons alla Procura di Civitavecchia

Il Codacons presenta un esposto contro la Procura di Civitavecchia su eventuali responsabilità penali nel suicidio del pensionato che ha perso tutti i risparmi nel crack Banca Etruria

Sportello bancario Sportello bancario

"Chiediamo alla Procura di Civitavecchia di aprire un'indagine sulla base dell'art. 580 del Codice Penale, volta ad accertare eventuali responsabilita' di terzi nel suicidio del pensionato." Queste le parole di Carlo Rienzi, il presidente del Codacons che ha di recente presentato un esposto alla Procura di Civitavecchia in merito all'anziano signore che si è suicidato per aver perso tutti i risparmi che aveva affidato a Banca Etruria.

"Vogliamo sapere se eventuali comportamenti di organi pubblici o soggetti privati - ha aggiunto Rienzi - abbiano potuto in quale modo contribuire al tragico gesto, spingendo l'uomo alladisperazione e quindi al suicidio". Concludendo "Si tratta di un episodio gravissimo, e il rischio maggiore e' quello dell'emulazione. Per tale motivo e' importante ricordare a chi in questi giorni ha perso tutti i risparmi a causa del salvataggio delle 4 banche, che non tutto e' perduto, e che esistono azioni legali come quella avviata dal Codacons che mirano al recupero integrale degli investimenti".

© Riproduzione Riservata.