BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RIPRESA?/ Così l'Ue "guasta" il Natale degli italiani

Pubblicazione:venerdì 25 dicembre 2015

Infophoto Infophoto

In primo luogo il referendum in Gran Bretagna, con una situazione che potrebbe diventare molto critica in tempi rapidi. L’anno prossimo è inoltre in scadenza una tornata molto elevata di titoli di Stato italiani. Un atteggiamento non favorevole alla crescita da parte di uno dei componenti più importanti dell’Unione europea e dell’area euro potrebbe avere inoltre delle conseguenze imprevedibili. Qui non si parla tanto dell’Italia in sé ma di che cosa si fa a Bruxelles. A ciò si aggiunge l’incertezza che già sta derivando dal fatto che il quadro economico internazionale è in ulteriore cambiamento.

 

Che cosa sta cambiando?

La Cina rallenta e gli effetti dei nuovi tassi Usa sui Paesi emergenti sono ancora tutti da misurare. Il tasso di inflazione zero, che crea problemi a livello del debito, ormai è un fatto: la Bce sta operando perché si inverta la situazione, ma ci vorrà del tempo. Mettendo insieme tutti questi fattori, il quadro in generale è caratterizzato da un mantenimento della situazione. Questa situazione di eccesso mondiale di offerta e di difficoltà sui mercati rappresenta un ostacolo in più per le esportazioni italiane.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.