BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOTIZIE MPS/ In Borsa chiude a -2,67%. Mediolanum: sospeso obbligo di cessione della quota in capo a Fininvest

Pubblicazione:venerdì 4 dicembre 2015 - Ultimo aggiornamento:venerdì 4 dicembre 2015, 17.37

Infophoto Infophoto

MPS NEWS (aggiornamento delle ore 17:35) La Borsa italiana riesce a chiudere con un leggero rialzo (+0,12%) e Mps, dopo un pomeriggio in cui è arrivata a perdere il 4%, termina la seduta a -2,67%, sopra gli 1,38 euro ad azione. Intanto il Consiglio di Stato ha sospeso l'obbligo di cessione della quota di Mediolanum detenuta da Fininvest eccedente il 9,9% derivante da un provvedimento della Banca d'Italia. Il tutto in vista dell'udienza di merito fissata per il prossimo 14 gennaio. MPS NEWS (aggiornamento delle ore 14:15) Piazza Affari viaggia in rosso e Mps cede il 2%, sotto quota 1,4 euro ad azione. Pier Carlo Padoan ha dichiarato che dopo la riforma delle popolari, il sistema bancario italiano sta ora avviandosi a "un processo di ulteriore consolidamento". "Tutte le banche - ha aggiunto il ministro dell'Economia, si trovano davanti a un contesto molto competitivo e devono avere una maggiore capitalizzazione". MPS NEWS (aggiornamento delle ore 9:10) Piazza Affari prova il rimbalzo e Mps sale dello 0,4%, ancora sotto gli 1,43 euro ad azione. Il Messaggero scrive che al vertice della Banca Popolare di Milano si starebbe pensando di costituire una commissione per la scelta di un partner per l’aggregazione (in lizza sembrano esserci Banco Popolare, Ubi Banca e Carige). Una decisione non semplice e che pare stia portando a diverse discussioni tra i manager.



© Riproduzione Riservata.