BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PATTI CHIARI/ Condannato il consorzio Abi: non avvertì del rischio Lehman Brothers

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Le obbligazioni erano troppo rischiose, ma il risparmiatore non venne avvertito in tempo. Per questo motivo il Tribunale di Cuneo ha condannato Patti Chiari, consorzio promosso dall'Associazione Bancaria Italiana (Abi) che associa 167 banche italiane, al risarcimento di ottantamila euro e al pagamento delle spese legali. A vincere la causa è stato un cittadino cuneese che nel 2005 aveva investito questa somma nelle obbligazioni Lehman Brothers "Float 08 EUR" ma senza essere "informato per tempo dalla banca dell'elevato rischio delle obbligazioni reclamizzate con il massimo dell'affidabilità dal consorzio, che si era ben guardato dall'informare entro due giorni i clienti dell'aggravamento del livello di rischio dei bond acquistati in modo da venderli in tempo utile", ha spiegato all'Ansa Elio Lannutti dell'Adusbef. Secondo Giuseppe Di Dio, l'avvocato che si è occupato della causa insieme ai colleghi Sebastiano Zuccarello e Giovanna Pellegrini, si tratta di una "sentenza è storica perchè a sei anni dal crack di Lehamn Brothers è la prima volta che il consorzio dell'Abi Patti Chiari subisce una condanna".



© Riproduzione Riservata.